logotype

Newsletter

Pacchetto Qualità. Via libera del Consiglio Ecofin alle misure di tutela di Dop e Igp e al rafforzamento della lotta alla contraffazione

  Rafforzamento della normativa per Dop e Igp e della lotta alla contraffazione, riforma delle Specialità tradizionali garantite e riduzione dei tempi più brevi per le etichette di origine.


Sono questi i principali - ma non gli unici - capisaldi del "pacchetto qualità" approvato dal Consiglio Ecofin, sulla base dell'accordo raggiunto in prima lettura dal Consiglio con il Parlamento europeo.

Un capitolo importante riguarda i controlli e la tutela del consumatore e del produttore: viene infatti introdotto per gli Stati membri l’obbligo del controllo delle frodi sulle Dop Igp ex officio.
Ogni Stato membro dovrà includere nel piano nazionale dei controlli una parte relativa alle frodi sulle denominazioni d’origine, indipendentemente se ci sia stata o meno una denuncia del Consorzio di tutela, dei consumatori o di altro apparato statale.

Si introducono alcune novità, quali le indicazioni facoltative di qualità riservate: "prodotto di montagna" (i mangimi e gli ingredienti dei prodotti devono provenire dalle zone di montagna e la loro trasformazione deve avvenire in quelle aree); "prodotto dell’agricoltura delle isole" (i mangimi e gli ingredienti dei prodotti devono provenire dalle isole; la loro trasformazione deve avvenire in quelle zone solo se ne determina le caratteristiche particolari del prodotto).